___

LA VIGNA

La Vigna, di concezione bordolese, ha una densità di circa 4800 piante per ettaro.
Disposte lungo filari inerbiti sono piantate a sessantacinque centimetri l’una dall’altra e piegate a sessanta centimetri sul filo di portata. In queste particolari condizioni di densità le piante entrano in forte competizione sia fra di loro che nei confronti delle erbe spontanee che crescono fra i filari. Questa tecnica di allevamento porta le piante a produrre meno ma a concentrare nutrienti, profumi e zuccheri in pochi grappoli selezionati senza dover ricorrere alla pratica scellerata e dolorosa del diradamento manuale dei frutti in stagione avanzata.
Infatti, il nostro vigneto ha in media una resa per ettaro di settanta quintali.
Nello specifico il Verdicchio intorno ai sessanta, il Sangiovese intorno agli ottanta mentre Pinot, Lacrima, Sagrantino e Cabernet intorno ai cinquanta quintali per ettaro.
Tutte le lavorazioni stagionali sulla pianta quali potatura, strecciatura e gestione del verde vengono ancora eseguite totalmente a mano da noi e da squadre di operai amici di grande esperienza. Le uve vengono raccolte a mano e disposte in piccole cassette avendo cura di non pressare o sbattere le stesse garantendo l’arrivo in Cantina di un prodotto assolutamente sano.
Gli impianti sono del 1998 (la Vigna Vecchia), del 2000 (la Vigna Grande), de 2004 (La Vigna del Sagrantino).